.
Annunci online

 
Tony_ 
nata voce sulitaria
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 

Add to Technorati Favorites
  cerca


 

Diario | Poesia & Letteratura | Storia,Leggende,Religione & Culto | Web & Intrattenimento | Scienza, Medicina & Salute | Arte, Moda & Fotografia | Animali, Esseri viventi & Co. | Scienza,Fantascienza & Mistero | Articoli Prodotti & Pubblicità | Cinema, Tv, Musica & Spettacolo | Cucina, Alimenti & Bibite | Notizie & Politica | SPORT | Computer & Internet | Non tutti sanno che.... | Viaggi,Vacanze & Luoghi | GIOCHI |
 
Diario
1visite.

30 maggio 2008

ALBERI STRANI

 
Arborsculpture
 
 
Amo la Natura e gli alberi in primis!
In genere non sono daccordo con tutto quello che porta alla manipolazione e alla variazione della natura in generale, specialmente se riguarda la sua sofferenza e la distruzione.
Quale migliore spettacolo nell'ammirare la maestosità di un bell'albero semmai secolare, così come madre-natura l'ha portato avanti?
Comunque, sono secoli che per motivi estetici si "gioca" con le forma delle piante per creare forme particolari o addirittura oggetti d'arte da ammirare nei giardini.
Lo stesso avviene con gli alberi, guardate un pò qua:
 
 
 


 

 

 

 

 
 

 

 

 

 
 
 

 
 

 
Molti di questi alberi non sono naturali ma derivano da un una particolare forma d'arte (?) chiamata in inglese Arborsculpture che con particolari tecniche porta, con gli anni, a simili particolarità. Per questo vi sono dei veri esperti in giro per il mondo. Per esempio, alcuni di questi alberi sono stati creati dall'orticultore americano Axel Erlandson.
 
 
Amo gli alberi più di ogni altra cosa per il semplice fatto che accettano la loro condizione di vita con solenne rassegnazione.
(Willa Cather)
 
 
 
 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Arborsculpture Alberi strani

permalink | inviato da feel il 30/5/2008 alle 21:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

23 maggio 2008

IL TERREMOTO IN CINA

 
Tutti sappiamo del drammatico e raccapricciante terremoto che il 12 u.s. ha colpito la zona sud occidentale della Cina, con epicentro nella provincia di Sichuan.
Un terremoto talmente forte che è stato avvertito perfino in Tailandia, Vietnam e Hong Kong.
Mi vengono i brividi a dirlo, ma le morti accertate ad oggi sono 55.740!!
 
 
Un numero impressionante che purtroppo può aumentare.
Spero che tutti, ateo o religioso che sia, si volga e didichi un pensiero a quella povera gente.
 
Ma vi è comunque un fatto curioso che non tutti conoscono.
Ritorniamo alla settimana precedente il disastroso evento.
Il 5 maggio molti cinesi di quella zona videro centinaia di rane correre e attraversare in massa le strade. 
 
Tale strano fenomeno fu considerato dalle persone come un cattivo auspicio di una prossima catastrofe naturale. Ne fu avvertito anche il governo, ma questi rispose che si trattava solo di una migrazione naturale per fini di propagazione, calmando così gli animi della gente.
 

Ora la popolazione è sfiduciata e ritiene inutile il lavoro del centro antisismico cinese in quanto non sono stati in grado di rilevare in anticipo un così forte terremoto. Infatti la notizia di un immninente scossa sismica fu annunciata praticamente mentre il terremoto era già in atto!
Altro che migrazione per propagazione, come per le rane, gli scienziati cinesi hanno affermato che gli animali hanno un senso naturale per avvertire in anticipo catastrofi naturali come questa.
  
 
 
 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. terremoto in cina

permalink | inviato da feel il 23/5/2008 alle 17:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

20 maggio 2008

World's Weirdest Hotels

 
 
I più strani alberghi del mondo
 
 
Dagli annali delle stranezze, ecco un gruppo di alloggi poco ortodossi presenti in giro per il mondo.
 
 
Colazione con giraffe
Senza sacrificare la tenuta e la dignità del luogo l'albergo "Giraffe Manor" in Langata, Kenya, è organizzato in modo tale che le giraffe possono girovagare e curiosare (con le loro teste) in qualsiasi finestra o porta aperta, con impunità  leccare gli ospiti con le loro appiccicose e lunghe lingue. La tua pensione è anche la loro pensione, pertanto le stupide creature possono presentarsi dappertutto ed in ogni momento, a colazione, nell'ingresso e attraverso la tende delle cinque finestre delle camere per gli adulti. Ultimamente il luogo è stato visitato anche da Keira Knightley e Mick Jagger.
http://giraffemanor.com/

 
Comportati come un camionista.
 
Per vedere il panorama tedesco e lasciarsi scompigliare i capelli dal vento pernotta nella gru che si trova a Harbour Crane, in Harlingen, un porto ad un'ora da Amsterdam (Olanda). Dal 2003, la massiccia gru ospita uno hotel di lusso, una camera per due appesa a circa 19 metri sopra le banchine del porto. Non aspettatevi di dormire in una oleosa gabbia, ma l'illuminazione touch-screen, sedie Eames lounge, e strumenti di acciaio solo come oggetti di eleganza, non lasciano capire di essere in una gru. Poi c'è il pezzo forte, si può saltare in cabina di pilotaggio ed usare i controlli della gru. Tale gru è servita ha caricare legno per 30 anni nel porto di Harbour Crane.
http://www.vuurtoren-harlingen.nl/eng/index3.html
 
 
Dormire coi cani.

Dopo aver venduto per anni sculture di cani, Dennis Sullivan e Francesca Conklin investirono i loro risparmi nella costruzione del "Dog Bark Park Inn",  due costruzioni a forma di cane bracco dove fornire B & B a Cottonwood nell' Idaho. Con un scala si sale e si raggiunge la struttura dal di dietro. All'interno c'è di tutto, ovviamente, con i letti nella testa del cane (di legno). La strutturta funziona da Aprile ad Ottobre e qui sono ammessi animali, naturalmente!
http://dogbarkparkinn.com/
 
 
Un rimorchio con vista

Everland hotel è una camera mobile creata in Svizzera dagli artisti Sabina Lang e Daniel Baumann. E' come un rimorchio senza ruote, ma è una stanza d'albergo con pareti color pastello. Gli artisti portano la locanda in giro per l'Europa; e per il 2008 resterà a Parigi, sul tetto del Palazzo del museo di Tokyo, con vista sulla Senna e con la Torre Eiffel a poca distanza.  Purtroppo, l'Hotel Everland diventa una mostra d'arte contemporanea di giorno e si può soggiornare solo di notte e lasciar poi libero la "camera" prima dell'apertura del museo, se non si vuole rischiare di far parte della mostra!  Le prenotazioni sono talmente tante, che si fanno solo on-line ed ad a ore diverse.... pertanto buona fortuna!
http://www.everland.ch/
 
 
Hotel girevole

Nella soleggiata Antalya, in Turchia troverete il primo albergo che ha un ala rotante la "Marmara Antalya". Due dozzine le camere dell'hotel costruite su una fondazione che gira, completando una rotazione piena ogni sette ore, così da poter osservare tutto il panorama intorno, di fronte al mar Mediterraneo.
http://themarmarahotels.com/
 
 
Hobbit habitat per l'umanità

Se sei stato in coda per vedere "Il Signore degli anelli" di Peter Jackson, devi probabilmente sentirti a casa quando sei nel Hobbit Motel, in Otorohanga, Nuova Zelanda. Le due colline ed i cunicoli sono fedeli riproduzioni delle fittizie abitazioni cinematografiche. Le  camere sono di dimensioni umane, e qualche hobbit potrebbe trovare questo disdicevole. L'Hobbit Motel è solo una parte del Parco Woodlyn, una bizzarra collezione di alloggi che comprende un'auta da corsa del 1950, una barca di carenaggio dei guardiacosta e di un aereo della guerra del Vietnam. Come se l'eccentricità non bastasse, il complesso approvvigiona ai visitatori dalla vicina Waitomo Caves,  di colonie di lucciole.
 
 
Palafitte 
Gli esseri umani spesero milioni di anni di evoluzione, per scendere dagli alberi. 
I proprietari dell' instituto "Out 'n' About Treesort & Treehouse ", appena fuori delle Cave Junction in Oregon, dovettero combattere parecchio con le autorità per avere l'autorizzazione per la costruzione dei loro 18 unusuali "Case-albero", alcune recintato, altre aperte, alcune arroccate in querce Douglas e abeti a più di 11 metri da terra.  "L'unità Swiss", per esempio, è collegato da un ponte sospeso all'unità dove risiedono i bambini. L'unità " Treeloon" ha  l'aspetto di un saloon vecchio West, completo di porta oscillante. La "Cavaltree", una doppia sui rami, fa sentire come dei veri pionieri. La maggior parte delle camere sono dotate di comodità moderne, come fogne, frigoriferi, mentre i bagni sono in una cabina a terra. Tenuto conto di tutte le scale a chiocciola sul complesso di 36 acri, abbiate poi pietà del povero cameriere.

 
Carovane moderne
 
A Christchurch, Nuova Zelanda, la società "Wagon Stays"  ha realizzato uno slogan di marketing per le sue nuove carovane Conestogas: "Dove il lusso incontra la storia". I coloni della Nuova Zelanda di un tempo, si sarebbero considerati fortunati nel dormire in simili carrozze equipaggiate con letti a baldacchino, computer, bagno-doccie, cucine accessoriate, TV satellitare, ecc. Può sembrare assurdo che le porte di vetro delle carrozze si aprono a balconi, che sono l'ideale per aprirle coi piedi, semmai mentre si trasporta una pinta di birra dopo una lunga giornata di dolce far niente.
 
 
Pernottare nei tubi.
Il "Das Park Hotel " in Ottensheim, Austria , offre tre segmenti di tubi di drenaggio, da 6,5 metri di diametro e dal peso di 10 tonnellate. All'interno troverete una lampada, un materasso, qualche sacco a pelo, un finestrino ovale e una porta con serratura. Tra letto e sacco a pelo vi possono dormire comodamente tre persone. Trattasi di un nuovo tipo di ospitalità-strumento in spazio pubblico per fornire ospitalità anche per più giorni a chi ne ha bisogno.....  un ostello per giovani innovativo, probabilmente.
 
 
 
 
Personal free arrangement by article on http://www.budgettravel.com/
 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. alberghi & camere insolite

permalink | inviato da feel il 20/5/2008 alle 17:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

17 maggio 2008

SINDROME DEGLI ANTENATI

 
 
Il Destino, ovvero conscio e inconscio
 
 
 
Noi siamo molto meno liberi di quanto immaginiamo!
 
Si sostiene che traumi familiari accadono ciclicamente all'interno delle famiglie, e per questo, molto spesso, figli e nipoti sono costretti a rivivere, loro malgrado, traumi accaduti ai propri antenati.
Eventi tragici, mariti, mogli o familiari che stranamente muoiono in una stessa data, incidenti, ma anche  situazioni positive e felici che si ripetono sempre nello stesso giono o nella stessa circostanza. Nella vita di molti di noi esistono delle corrispondenze di fatti e di date inspiegabili.
Coincidenze, forse, ma scavando nel nostro passato e in quello dei nostri avi troveremo fatti curiosi, coincidenze di date, giorni, mesi anche anni di distanza che lasciano sconcertati e diventa difficile definirli semplici giochi del destino.
 
Esiste allora una memoria inconscia che si trasmette attraverso le generazioni?
 
La ripetizione delle date nelle storie familiari è stata studiata in dettaglio dalla francese Anne Schutzenberger, nome storico della psichiatria internazionale. Il suo libro "La sindrome ddegli Antenati" è un best-seller in Francia e rappresenta uno dei testi fondamentali della psicologia trans-generazionale, una disciplina che si propone di curare malattie attravesro lo studio delle storie familiari.
La psicoterapeuta afferma che scoprì tale 'sindome da anniversario' quando notò che molte famiglie vivevono identichi eventi negli stessi periodi dell'anno o addirittura negli stessi giorni.
Ricerche negli archivi di molti comuni di Francia e Canada  e centinaia di rapporti ospedalieri riportano date di nascita, di morte, di matrimonio, di malattie, di operazioni o di incidenti che non lasciano dubbi sull'esistenza scientifica che mette in relazione i traumi familiari e le date in cui essi si verificano.
In Italia le ricerche della dottoressa Schutzenberger sono state raccolte dal prof. Maurizio Gasseau, psicologo all'università di Torino e di Aosta, in quanto affascinato da tali coincidenze. Il prof. è oggi una personalità internazionale sugli studi che analizzano i legami nascosti nella psiche di ognuno di noi, attraverso lo studio degli alberi ginealogici.
Nel libro della Schutzenberger si narra della ragazzina Natalie che ogni giorno del proprio compleanno sogna sempre di una strana maschera che la inquieta. Si scoprì che durante la I guerra mondiale un suo pro-zio, mentre indossava una maschera antigas, morì proprio nel giorno del compleanno di Natalie. Questo evento traumatico inconsciamente gli era stata trasmesso attraverso generazioni.
E' possibile che qualcosa accaduto prima, un evento traumatico, si depositi in un immagine simbolica che è l'unico modo per percepirlo. In un altro caso, la dottoressa Schutzenberger studiò una famiglia per 7 generazioni e vide che i componenti ebbero sempre un piccolo incidente nel primo giorno di scuola. Anche se capitava di giorno diverso, l'incidente si presentava semplicemente il primo giorno di scuola.
Il terreno in cui la sindrome degli antenati si scopre con maggior intensità è quello delle malattie. Perché certe patologie a volte incurabili si replicano in certe famiglie con regolarità impressionante. Secondo alcuni studi le cause vanno ricercate nelle genetica, ma la componente inconscia ha altrettante responsabilità.
 
Ma perché membri diversi di generazioni diverse si trovano a vivere le stesse esperienze?
E perché si verificano nello stesso periodo della vita , dell'anno o nello stesso esatto giorno?
 
Nessuno sa il perché, afferma la Schutzenberger, ma tutti sanno che accade. Secondo lei sono solo gli impegni e i doveri non finiti che rimangono nella nostra memoria, sono i "se" che lasciano dubbi e che fin quando non si chiudono le storie, si perpetuano all'infinito.
Quindi sarebbe il non detto, l'evento nascosto, dimenticanze, segreti presenti nelle storie familiari, la vera causa.
OLD FAMILY
I chirurghi di Napoleone avevano osservato un fenomeno particolare nei reduci della campagna di Russia del 1812. Lo shock post-traumatico vissuto dai sopravvissuti agli orrori della guerra, è stato traumatico anche per figli e nipoti che soffrivano di angosce e incubi in prossimità dell'anniversario dell'evento originario. Quando l'Andrea Doria affondò, quella stessa notte molti parenti sognarono i loro familiari in mezzo al mare!Sono forme queste, di Sindrome degli Antenati collettive!
Se pensiamo ai testi religiosi, nella Bibbia è scritto che il peccato graverà sulle spalle degli uomini per 7 generazioni; nell'induismo per 9 ed in alcuni altichi testi cinesi si parla di 11 generazioni.
 
Vi sono soggetti colpiti da psicosi per qualcosa accaduto ai genitori che non hanno potuto elaborare.
 
E' quindi il passato a determinare le paure irrazionali, certe insicurezze e le violenze delle generazioni future?
 
E come se in ognuno di noi agissero i fantasmi dei nostri antenati che in un qualche modo attraverso l'inconscio riescono a condizionare a tal punto la nostra vita da trascinarci dentro i traumi della loro vita, il più delle volte a noi sconosciuti.
Probabilmente è proprio partendo da una particolare concezione tra spazio e tempo che si potrebbe approfondire il mistero della trasmissione inconscia tra generazioni, di fatti, pensieri ed emozioni.
Quello che avviene è guidato da memoria ed inconscio, la mente invisibile presente nell'animo umano. Freud diceva che quello che a noi appare della mente delle persone è solo la punta di un enorme icesberg.
 
Ma come può un neonato conoscere, vivere e ricevere fatti di altre persone se non li ha vissuti e non è a conoscenza?
 
La ricerca sulle trasmissioni generazionali è un valore matematico numerico del nostro inconscio. Come se fossimo tavole rase su cui è possibile incidere le memorie di altri. E' come se nascessimo con un programma mentale inconsapevole, in grado di "marchiarci" a livello di DNA, giusto una MATRICE. Un concetto psicologico che genera ripetizioni, una forza che ci condiziona al di la dello spazio e del tempo.
 
Ma come agisce tale matrice  e perché?

 
Passato, presente e futuro sono spiegabili a livello matematico come livelli paralleli. Una tesi affascinante ma non ancora dimostrata, supporrebbe una trasmissione tra i vari livelli (energetici). Per ora rimane solo la certezza che una trasmisione esiste senza saperne il perché ed il per come. Ma molti studi sono in atto.
 
Gli antichi tenevano una grossa considerazione per il culto degli avi delle loro azioni, così coma fanno ancora oggi gli sciamani; vita conscia ed inconscia legata a se e NON completamente slegata come invece avviene oggi. La colpa è forse la mancanza di una "memoria familiare" che si tramandi di generazione in generazione?
 
 
 
 Riadattamento da una trasmissione di Voyager


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sindrome degli antenati

permalink | inviato da feel il 17/5/2008 alle 17:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

16 maggio 2008

FOODSCAPES

 
 
Carl Warner
Disegni col cibo
 
 
Il fotografo inglese Carl Warner ha creato una serie di fotografie utilizzando solo cibo per la formazione di oggetti e degli scenari. La cosiddetta “foodscapes” (unione delle parole cibo e paesaggio) che mostra grotte sottomarine, foreste, spiagge sole e anche cascate, utilizzando frutta, verdura, formaggi, pasta, ecc…
Si dice che il fotografo iniziò a creare tali opere per convincere i figli a mangiare le verdure. Chissà!
Ad ogni buon modo, l'arte del fotografo è indubbiamente faticosa perché diventa sceneggiatura, reperimento del materiale, costruzione, ritaglio, adattamento, creazione sfondi, ecc. che richiede settimane di preparazione prima del "click" finale.
Ma alla fine il risultato è veramente spettacolare e si può vederlo nelle foto seguenti:
 
 

Ed ora buon appetito!!

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. carl warner foodscapes

permalink | inviato da feel il 16/5/2008 alle 21:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

14 maggio 2008

I GIGANTI

 
 
GLI ANTENATI DEGLI UOMINI PREISTORICI
 
 
In Egitto, a Saqquarah, il luogo piu antico ed importante dei faraoni (qui è sepolto per  esempio Ramses II)  troviamo il grande tempio sotterraneo (a sette metri) Serapeum dedicato al dio Serapide dove sono depositati 24 sarcofagi giganti.
La teoria classica è che tali sarcofagi giganti sono serviti alla sepoltura dei buoi sacri ma a fronte di tale teoria ufficiale vi è l'altra che tale struttura sia stata invece trovata così com'è e quindi utilizzata dal popolo egizio. Antichissime sarcofagi serviti alla sepolturta di giganti, i nostri antenati, propri quelli di cui si parla nel VI libro della Bibbia. La Bibbia cita un'antica razza chiamata nephilim, spesso interpretata come razza di giganti. Anche la Genesi cita esplicitamente la presenza di giganti sulla terra, agli albori del mondo. La tradizione post-biblica considera per esempio Re Nimrod come esponente di questa razza. La Bibbia riporta anche il famoso combattimento fra David e il gigante Golia, sebbene Golia non sia descritto come un "nephilim", ma semplicemente come un "campione di più di tre metri d'altezza". L'appellativo Nefilim presente nell' Antico Testamento (Torah), in diversi libri non canonici del Giudaismo e in antichi scritti cristiani, si riferisce ad un popolo creato dall' incrocio tra i "figli di Dio" e le "figlie degli uomini" (Vedi Genesi 6:1-8). 
 
 
 
 
 
Fu l'archeologo francese Auguste Mariette a scoprire l'ingresso del tempio nel 1851. A Saqquara egli incontrò per la prima volta anche lo studisoso Heinrich Brugsch.  Una scalinata liberata dalla sabbia per entrare in alcune grandi , lunghe ed affascinanti grotte. I sarcofagi che qui si trovano sono delle opere mastodontiche, ma semplici nella struttura, con i loro 2,20 metri di altezza che arrivano a 5,50 coll'enorme coperchio per circa 6 metri di lunghezza e 2,05 metri di larghezza e per un totale di 60 tonnellate di peso caduno. Alcuni portano dei geroglifici sui lati, segni grezzi e superficiali che stranamente non riportano raffigurato un bue o il dio Ape a lui dedicato. Qui i passaggi e le volte dell'area sono enormi, al contrario delle strette e anguste piramide. Due le possibilità, uomini che hanno costruito questo enorme tempio per i buoi o uomini che l'hanno solo occupato perchè già presente in quanto creato precedentemente da esseri giganti. Ma di pietre giganti ve ne sono tante in giro per il mondo, a volte alcune nascondono un passato misterioso. Dai massi dell'isola di Pasqua alle pietre di Stonenge. Ma uno dei luoghi della Terra dove sono più numerosi i resti di monumenti ciclopici è il Perù. Costruzioni impossibili da datare ma che sembrano essere realizzate da esseri soprannaturali o giganteschi. Pietre grandi ed antiche e tecniche perdutesi nei secoli. Mura realizzate con una tecnica particolare in grado di resistere ai millenni ed ai numerosi terremotiche che da sempre colpiscono il continente sud Americano. Massi di "Diorite" pietra dura da lavorare perfino con le tecnologie attuali che all'epoca sono state modellate come se fosse creta e poste a formare dei puzzle. E' possibile vederle a Cusco l'antica capitale Inca, per esempio. Qui la teoria è un'altra è quella di antichi esseri giganti del posto che costruirono servendosi di quelle pietre.  Gli Inca non aveva la tecnologia adatta per creare simili costruzioni, senza cemento o malto a creare muri con pietre durissime perfettamente combacianti. Dal momento che solo la base delle mura è fatta di pietre ciclopiche mentre in alto le pietre sono piu piccole, si suppone che sono quelle utilizzate dagli inca successivamente. Le stesse porte effettuate di tanmto in tanto nel muro,  non sono certo di altezza proporzionata alla nostra altezza, ma sono fatte invece, per permettere il passaggio di cose o persone che superavano i 3 metri.
 
A Sacsayhuaman in Peru, il muro settentrionale dalle triplici gradinate, nella parte inferiore è composto da enormi blocchi di pietra calcarea grigia, lavorati e messi l'uno sull'altro con precisione. Nella zona delle Ande, il perfetto lavoro di rifinitura era noto già secoli prima della civiltà degli inca (Tiahuanaco, Picara, Chullpas e Sillustani). La particolarità delle mura di Sachsayhuaman è la collocazione senza giunture di pietre ciclopiche, alcune fino a 100 tonnellate di peso, dai contorni irregolari. Fino a oggi la scienza non ha fornito alcuna spiegazione per questa tecnica.  In Bolivia nel tempio dei giganti, la porta del sole a Tihuanaco (citta edificata dai giganti Titani che poi disobbedienti sarebbero stati uccisi dagli stessi dei) è ricavata da un unica blocco di andesite una delle petre piu dure della terra eppure è ricca di incisioni ed orli, impossibili da fare con utensili rozzi e primitivi come quelli usati dagli Inca. I gradini che portano ai templi sono di 80 cm, un'altezza spropositata per persone comuni. Siamo a  4000 metri di altezza e qui l'area e molto rarefatta e difficile da respirare.
Nell'isola di Pasqua gli incastri e l'assemblaggio delle pietre ciclopiche è simile a quella di Tiahuanac o di Cisco questo potrebbe vole dire che anche le prima civiltà su quell'isola era fatta di persone giganti.
Parlavamo di giganti. Tutto ha avuto inizio da una normale attività esplorativa nel deserto Indiano, in un luogo chiamato "The Empty Quarter" (Il Settore Vuoto), nel Nord dell'India.
 
In questa regione sono venuti alla luce i resti di uno scheletro umano di taglia eccezionale   (vedere comparazione nell'immagine). La scoperta è stata fatta nel 2004 dal Team National Geographic (Divisione Indiana), con l'appoggio dell'Esercito Indiano, poiché l'area è sotto la giurisdizione dell'Esercito. Sembra che siano state trovate anche delle tavolette con iscrizioni che affermavano che gli dei Indiani, come il mitologico "Brahma", avessero generato persone di taglia eccezionale: molto alti, grandi, e assai potenti, in grado di poter abbracciare un grosso tronco di albero e sradicarlo. Secondo l'iscrizione, questi uomini giganti furono creati per portare ordine nel mondo, sempre in lotta l'un contro l'altro.
Da sempre, ritrovamenti di ossa umane giganti ne sono state fatte in tutte le parti del mondo, quindi si potrebbe davvero supporre che un tempo, una civiltà precedente alla nostra, fatta di esseri giganti, sia vissuta sulla Terra lasciandoci delle resta per noi, oggi, misteriose.
Ci sarebbero ancora troppe cose da dire o da far vedere, e forse è proprio il caso che ritorni sull'argomento.
 
 
 
 
 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Giganti preistorici

permalink | inviato da feel il 14/5/2008 alle 19:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

8 maggio 2008

LINGUE

 cartoon_164 

In tutto il mondo ci sono più di 2700 principali lingue parlate.

La lingua più parlata al mondo è il cinese Mandarino (885 milioni di persone). La seconda è l'inglese (514)

Il linguaggio più difficile e ostico è il Basco, parlato nel nord della Spagna e in alcune piccole zone della Francia. Non ha alcuna relazione con altre lingue al mondo.

Vi è una lingua, la Berbera, presente in alcune zone del nord Africa che è solo orale non avendo alcuna forma scritta.

II nostro amamto/odiato latino è parlato ufficialmente solo nella Città del Vaticano.
L'alfabeto col maggior numero di lettere è il cambogiano con 74 lettere.
Il più breve alfabeto del mondo, invece, ha solo 11 lettere ed utilizzato nelle Isole Salomone.

La lingua con il più alto numero di vocali è Sedang, un centro vietnamita, con 55 suoni vocalici distinguibili.

Il linguaggio col minor numero di termini è il Taki, parlato in alcune parti della Guinea francese, che si compone di solo 340 parole.


La lingua malayalam, parlato in alcune parti dell'India, è l'unica lingua il cui nome è una parola palindroma (la si può leggere da entrambi i lati).

 

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Lingue linguaggi

permalink | inviato da feel il 8/5/2008 alle 16:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

5 maggio 2008

Gli animali piu strani della Terra

 
Panda Rosso. Appartiene alla famiglia dei Procioni ed è detto Panda minore. A differenza degli altri panda, abita solo i boschi delle regioni montagnose della Cina occidentale e le pendici meridionali dell’Himalaya.
 
 
Bradipo (Sloth). Fa parte dell’ordine degli «sdentati» (insieme agli armadilli e ai formichieri) anche se in realtà ha dei piccoli denti. A differenza degli altri mammiferi, i bradipi non sono capaci di mantenere la temperatura corporea costante. Il loro punto forte (si fa per dire!) è un’incredibile lentezza nel fare ogni cosa! Il bradipo vive solitario sugli alberi della foresta pluviale atlantica degli stati di Bahia, Espirito Santo e Rio de Janeiro nel Brasile orientale, spesso sugli alberi di Cecropia. 
 
 
 
Saki monaco (Pithecia pithecia o Pitecia dalla testa bianca). E' una scimmia che vive nel Nord dell’Amazzonia, nelle foreste tropicali a galleria, a palme e nelle savane.
 
 
Tapirus. E'  l'unico genere della famiglia Tapiridi, nell'ordine dei perissodattili e nella classe dei mammiferi. Gli animali appartenenti a questo genere sono comunemente noti come tapiri. Da lui è nato il famoso tapiro di striscia......  Sono animali notturni (fa eccezione il tapiro di montagna) e escono dalla tana per andare in cerca di foglie, germogli e alghe da brucare. Diffusi in centro e nord America, Europa e Asia.
 
 
 
Condylura cristata della Famiglia TALPIDAE. E' una talpa dal muso stellato con un naso inconfondibile a forma di stella, con 22 tentacoli che si irradiano per fiutare le prede in acqua. Vive nel Canada e negli Stati Uniti, in habitat paludosi. E' il "predatore" più veloce del Regno Animale.
 
 
Scimmia proboscidea. E' un raro cercopiteco che vive solo nel Borneo.
 
 
Armadillo. Il Chaetophractus villosus, chiamato comunemente armadillo villoso, è un mammifero appartenente all'ordine degli sdentati; vive nel continente americano e in particolare nel nord della Patagonia.Si nutre di un po' di tutto: da invertebrati, piccoli vertebrati e carne putrefatta a sostanze vegetali varie.
 
 
Axolotl. E' un anfibio e più precisamente, una salamandra...  molto, molto speciale! E' un anfibio neotenico ovvero può diventare adulto senza trasformarsi in animale terrestre. In altre parole, un Axolotl quasi mai 'decide' di trasformarsi da girino in salamandra. Il più delle volte gli fa comodo restare 'girino' e respirare nell'acqua.
 
 
Aye-aye. Soprannominato “scimmia picchio” è un primate nativo del Madagascar.
 
 
Alpaca. Insieme al Lama è una delle due specie domestiche di camelidi diffusa in Sudamerica.
 
 
 
Tarsier. Rarissimo mammifero che vive sugli alberi delle foreste Sulawesi, di Sumatra, Borneo e Filippine, ha caratteristiche che assomigliano a quelle delle scimmie. Hanno occhi grandissimi e possono ruotare la testa di 180 gradi. Sono insettivori.
 
 
Dumbo Octopus. Un mollusco di circa 20 cm che abita nelle acque oceaniche a 300-400 metri di profondità.
 
 
Frill-necked Lizard (Lucertola dal collo arricciato). E' un piccolo rettile australiano molto veloce che per difesa apre un'ampio ventaglio ornamentale attorno al collo.
 
 
 
Il narvalo (Monodon monoceros), cetaceo della famiglia dei monodontidi, noto per il suo dente a spada, caratteristica solitamente propria dell'esemplare maschio. Pare sia l'ispiratore delle leggende sugli unicorni.Vive nel Mar Artico
 
 
Pipistrello piedato. Il Pipistrello dai piedi a ventosa (Myzopoda aurita Milne-Edwards & Grandidier, 1878) è un chirottero  endemico del Madagascar. 
 
 
 
Pygmy Marmoset. Gli uistitì sono piccolissime e simpatiche scimmie della famiglia degli arctopitechi, diffuse in varie parti del Sudamerica (Brasile).
 
 
 
Blobfish. Psychrolutes marcidus è' un pesce che vive nelle profondità delle coste di Australia e Tanzania, molto raro da vedere proprio per l’inaccessibilità dei luoghi che abita. Per mantenere la profondità, la carne del blobfish è prevalentemente gelatinosa, con una densità poco inferiore a quella dell'acqua, questo permette al pesce di galleggiare sopra al fondale marino senza spendere energie nel nuotare.
 
 
Ornitorinco. L'ornitorinco è un membro dell'ordine dei Monotremi,detto anche platipo o mallangong, è un piccolo mammifero semi-acquatico endemico della parte orientale dell'Australia.
 
 
Dragone marino fogliato. Il Phycodurus eques, appartiene alla famiglia dei Syngnathidae, ed è considerato tra i cavallucci marini, l'unico del genere Phycodurus. Queste creature sono native delle acque attorno all'Australia meridionale ed occidentale e generalmente rimangono in acque temperate.
 
 
Komondor. Secondo diversi studiosi cinofili, i suoi ascendenti sarebbero gli imponenti cani originari del Tibet. In Europa è arrivato dalle steppe asiatiche al seguito degli Unni che lo uttilizzavano non solo come custode delle greggi ma anche nei combattimenti. L'attuale Ungheria è la sua "patria di elezione".
 
 
Coniglio d'angora. Questo coniglio, di corporatura grossa, è coperto da un pelo lungo e morbido. Il coniglio d'angora è originario della Turchia e si diffuse in Europa nel XVIII secolo; oggi il maggior produttore di lana d'angora è la Cina.
 
 
Il Becco a Scarpa è un uccello che fa parte della famiglia Balaenicipitidae, e si distingue per la mole notevole, il collo tarchiato e la grossa testa: il suo becco potente, simile ad un grossolano zoccolo di legno. Questo gigante degli uccelli palustri vive in numerose società nelle paludi e nelle più o meno grandi pozze d'acqua che segnano il corso del Nilo Bianco e dei suoi affluenti tra il quinto e l'ottavo grado di latitudine nord.
 
 
Hagfish. (mixine, lampreda, pesce di acquitrino simile all'anguilla)
I Missiniformi (Myxiniformes) sono un ordine di Vertebrati Agnati e assieme alle lamprede costituiscono gli unici rappresentanti attuali della classe Agnatha.
Le missine (o mixine) sono creature marine anguilliformi.
 
 
Granchio dello Yeti. Crostaceo trovato recentemente nelle profondità del Sud Pacifico.
 
 
Emperor Tamarin. Il tamarino imperatore (Saguinus imperator) è una scimmia sudamericano dai lunghi baffi e dall’aspetto arguto, il cui nome specifico (imperator) gli fu assegnato scherzosamente per la somiglianza con l'imperatore Guglielmo II di Germania.
 
 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Animali strani

permalink | inviato da feel il 5/5/2008 alle 20:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

3 maggio 2008

RALLENTARE L'INVECCHIAMENTO

 

Si può rallentare l'invecchiamento?
 
old people_2
 
 
Ci sono tre tipi di invecchiamento - l'età cronologica (che è l'età in base alla data di nascita); l'età biologica (che viene misurata osservando alcuni marcatori biologici), e l'età  psicologica (che dipende dal modo di essere e di comportaci).
E noto che l'età psicologica è quella che è più strettamente correlata all'età biologica, infatti il comportamento e il modo di pensare condizionano fisicamente, emotivamente, spiritualmente e socialmente di molto la nostra esistenza, ovviamente.
 
Alcuni noti marcatori biologici dell'invecchiamento sono: pressione, densità ossea, regolazione della temperatura corporea, metabolismo basale, funzioni immunologiche, tolleranza allo zucchero, massa muscolare, forza muscolare, elasticità della pelle (numero di rughe), sesso e suoi ormoni.
Se si desidera rallenatare (o perfino invertire) l'azione di tali marcatori, gli autori ritengono che occorrerebbe seguire questi 11 punti:
 
1.   Cambiare la percezione del tempo. Non andare di fretta.
2.   Dormire bene (sonno riposante).
3.   Mangiare alimenti freschi e nutrienti.
4.   Prendere almeno due multivitaminici con minerali ogni giorno.
5.   Praticare una tecnica di rilassamento corpo-mente come ad esempio lo yoga o il tai chi.
6.   Fare esercizio fisico regolarmente.
7.   Non immettere tossine nella vita e non intesa solo l'alimentazione, ma qualunque situazione che di per se apporti tossine (malessere) come relazioni interpersonali, stress, ambiente, ecc.  
8.   Cercare di essere piu flessibile almeno verso i problemi di piccola entità.
9.   Considerare i problemi (avversità) come opportunità capitate.
10. Coltivare rapporti di affetto e d'amore.
11. Si abbia sempre un atteggiamento di curiosità, di apprendimento e di stupore verso ogni cosa che il mondo ci offre e si cerchi di trascorrere del tempo con i bambini.


 
--------------------------------------------------------------------------------------
Traduzione e libero adattamento del post by Intent and Intentblog.com on Mon, Oct 08, 2007, Deepak Chopra 
 
 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. vecchiaia invecchiamento

permalink | inviato da feel il 3/5/2008 alle 12:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
aprile        giugno